visite guidate

Durante le uscite le attività si differenziano in momenti di osservazione, letture, esperienze dirette e riflessioni. Gli itinerari propongono sia luoghi che attività specifiche legate al territorio.

  • Rasiglia
    visita alla città delle sorgenti, dei mulini, delle valchiere e dei telai. La prima centrale elettrica dell’Umbria.
  • La valle del Menotre e l’Altolina
    itinerario geografico e naturalistico con visita al sasso di Pale, alle cascate del fiume Menotre. La valle a “V” e l’ecosistema fiume.
  • Rasiglia, la valle del Menotre e l’Altolina (intera giornata)
  • Fonti del Clitunno
    visita guidata con attività legate al ciclo dell’acqua, alle sue caratteristiche e alla biodiversità con attività sui bioindicatori.
  • Il fiume Nera e le sorgenti di Stifone
    visita guidata sulle tracce dell’antica ferrovia lungo le sponde del Nera. Le sorgenti di Stifone. Storie e tracce dell’antico cantiere navale romano sul fiume.
  • Il fiume Nera e la città di Terni
    itinerario storico-naturalistico tra l’anfiteatro romano e il fiume nera attraverso le “vie dell’acqua” in città.
  • Tevere – la sorgente
    la sorgente sul m.te Fumaiolo, il paesaggio montano, i calanchi e la loro biodiversità, la valle a “V” e la diga di Montedoglio. Pieve S. Stefano: il primo ponte sul Tevere, la città dei diari e della memoria.
  • Tevere – tratto pedemontano
    Il fiume e il bosco – Percorso geografico, biologico ed ecosistemico.
  • Tevere – la foce
    guida alla foce del Tevere e osservazione del fiume dal battello che guida fino all’ingresso nel mar Tirreno.
  • Il fiume Chiascio e la confluenza con il Tevere
    percorso lungo le sponde e sulle rive del fiume, osservazione dell’ecosistema fiume e della vegetazione ripariale. La confluenza con il fiume Tevere. Storie di mulini e castelli nei territori della “Signoria”. Visita ad un antico molino del XIII sec.
  • Il torrente Sambro e le acque minerali di Bettona
    alla scoperta dei torrenti dei monti Martani, tra ambiente naturale e storia della risorsa acqua.
  • Il torrente Fersinone
    itinerario ecologico-geografico nella valle del torrente Fersinone e del Monte Peglia, tra speroni rocciosi e terrazze panoramiche; la foresta di Fibbino e i boschi di leccio, carpino e pino nero. Storie di molini e mugnai nel territorio marscianese.
  • Isola Polvese
    l’ecosistema lago, la biodiversità delle isole, il ruolo ecologico della lecceta, la storia dell’uomo e dell’ambiente dal neolitico al ‘900 tra letture ed osservazioni. L’uomo copia la natura: la fitodepurazione.

L’Agenzia si rende disponibile a modulare e delineare nuovi itinerari per soddisfare le esigenze di carattere territoriale delle singole scuole.

I commenti sono chiusi